Azienda Agricola Xiggiari

caricamento . . .

News - Azienda Agricola Xiggiari


Consiglio alla lettura

Consigliamo la lettura del libro Alimentariae Historiae del Professore Giacomo Dugo, Ordinario di Chimica degli Alimenti presso l'Università di Messina.
Qui di seguito riportiamo la prefazione, disamina socio-culturale sulla dieta mediterranea:

 

Quest'opera è dedicata a coloro che a livello personale nutrono il desiderio di approfondirei propri saperi sulla storia dell'enogastronomia siciliana e su come essa, in realtà, si configuri come la base culturale e scientifica di quelle conoscenze che oggi sono incluse in quel concetto culturale e scientifico che definiamo comunemente "dieta mediterranea".

 La necessità di quest'opera nasce dalla nostra convinzione che sia doveroso e, allo stato attuale, ulteriormente indifferibile educare ad una corretta alimentazione in un'epoca in cui il 50% della popolazione mondiale soffre per la fame e tanti bambini e anziani muoiono ogni giorno, mentre nell'altra metà del mondo si soffre, viceversa e con un indubbio senso di paradosso, delle malattie del benessere, a iniziare dall’obesità per finire con una maggiore incidenza di malattie cardiovascolari e cancro. Mentre la tv ci martella ogni giorno con lunghe ore di trasmissioni in cui vengono presentate pietanze immaginose ed innovative, noi desideriamo esprimere il nostro parere: riteniamo che per operare bene in questo settore, come, del resto, in ogni altro ramo delle scienze, sia opportuno guardare al passato per trarre gli spunti necessari per un futuro migliore e, di conseguenza, per creazioni culinarie che possano, in primis, risultare nutrienti e vantaggiose, a vari livelli, per la nostra salute e, non da ultimo, veramente inusitate e straordinarie. Prima che si voli, dunque, in alto con le metaforiche ali della fantasia, sarebbe meglio che molti aspiranti chef conoscessero, seppur in maniera stringata, il passato e la nostra storia: la storia della Sicilia enogastronomica, come di ogni altro territorio, si configura, del resto, come preziosa e indispensabile. 

La Sicilia, grazie alla conquista dei Greci e successivamente all'utilizzo ingegnoso apportate dopo la caduta dell'Impero Romano dalle varie dominazioni straniere e in luce dell'intelligente capacità del suo popolo di assorbire e innovare gli usi dei conquistatori, ha riportato ogni cosa sul filone di quella cultura alimentare che molti secoli dopo avremmo scoperto chiamarsi "dieta mediterranea". L’intenzione è di provare a raccontare, allora, come la Sicilia, non a torto, si possa definire un'isola felice grazie ad una lunga serie di eventi e dominazioni che si sono susseguiti e alternati nel tempo, non cessando mai di conservare rielaborare tradizioni antichissime, che risalgono e si perpetuano almeno dal 500 aC. 

 Prefazionde di Giacomo Dugo del libro di Dugo G., Crescenti C., Casale K.E., Alimentariae Historiae 2015.

Consiglio alla lettura