Azienda Agricola Xiggiari

caricamento . . .

Virtù salutari dell'olio di oliva

L'olio d'oliva è da secoli parte integrante dell'alimentazione, ma anche della storia e della cultura dei paesi mediterranei e viene utilizzato anche per scopi terapeutici e salutari. Per la sua particolare composizione e per l'alto contenuto in acidi grassi monoinsaturi (acido oleico), in acidi grassi polinsaturi essenziali (soprattutto acido linoleico) e sostanze minori importantissime perché antiossidanti, come i polifenoli e i tocoferoli, è da considerare ad alto valore nutrizionale.
La medicina moderna, attraverso studi clinici ed epidemiologici, ha confermato pienamente le virtù salutari di questo prezioso alimento che risulta fondamentale in ogni età e facilmente associabile ad una dieta sana ed equilibrata.
L'olio extravergine di oliva a Denominazione di Origine Protetta "Valli Trapanesi", con un contenuto in acido oleico superiore al 70%, in acido linoleico inferiore al 12%, con un contenuto minimo di perossidi (inferiore al 10%) e ben dotato di sostanze antiossidanti (principalmente polifenoli e tocoferoli), si colloca a pieno titolo tra quegli oli di qualità superiore, non solo a livello qualitativo dal punto di vista sensoriale ed organolettico, ma anche come un vero e proprio prodotto salutistico e medicamentoso, in grado di assicurare a chi lo consuma condizioni salutari ottimali.
I suoi benefici effetti si evidenziano particolarmente su:

Sistema cardio-circolatorio

Chi consuma abitualmente olio di oliva riduce fortemente il rischio di malattie dell'apparato cardio-circolatorio.
L'accumulo delle placche di colesterolo e dei grumi di piastrine del sangue (componenti del sangue in grado di unirsi per cicatrizzare le ferite e bloccare le emorragie) lungo le pareti delle arterie riducono l'elasticità e il flusso sanguigno arrivando, in taluni casi, alla determinazione di malattie cardiovascolari molto gravi come l'ischemia coronarica (occlusione delle arterie coronariche che irrorano il muscolo cardiaco) o ancor peggio un infarto miocardico (necrosi o morte di alcune zone del cuore non più ossigenate). L'olio d'oliva interviene diminuendo il livello di colesterolo totale (colesterolo HDL buono + colesterolo LDL cattivo) e,| contemporaneamente, innalzando il livello del colesterolo HDL ossia quello "buono" in grado di "spazzare le arterie" dalle placche di colesterolo LDL accumulatesi.

Sistema gastro-intestinale

L’olio di oliva è il più digeribile tra tutti i grassi essendo facilmente e velocemente assorbito dalle mucose dell'apparato digerente sulle quali esercita anche una efficace azione protettiva.
Per alcuni componenti risulta assai simile al latte umano e, anche per questo, si può utilizzare fin dalla primissima infanzia.
Anche in età senile esplica al meglio le sue proprietà; i nostri nonni solevano prendere a digiuno, al mattino, un bel cucchiaio di olio d'oliva crudo per regolare le funzioni intestinali e per prevenire e/o per curarsi dalle ulcere o dalle gastriti.
Interviene beneficamente su tutto l’apparato digestivo: riduce l’acidità gastrica; stimola la secrezione della bile e regola lo svuotamento della cistifellea facilitando la digestione anche degli altri grassi; sprona il transito intestinale favorendo un regolare svuotamento dell’intestino.

Sistema scheletrico

L'olio di oliva, favorendo il sistema di fissazione del calcio, è indicatissimo per lo sviluppo del sistema scheletrico nei bambini e per rallentare i processi di decalcifìcazione e di indebolimento delle ossa nelle persone anziane.
Per lo stesso motivo, inoltre, riveste un ruolo di primaria importanza per le madri in allattamento e in gestazione che abbisognano di molto calcio.

Sistema nervoso

E' accertato che l'olio di oliva ha sicuramente un benefico influsso sullo sviluppo del sistema nervoso e del cervello, in particolare nelle primissime fasi dell'infanzia. In età senile, invece, previene l'insorgenza di malattie legate al rallentamento e al deterioramento delle funzioni cerebrali.

Sistema immunitario

In generale, per l'alto contenuto in sostanze antiossidanti quali i tocoferoli e i polifenoli e per la sua equilibrata costituzione in acidi grassi, l'olio di oliva è un prezioso protettore del sistema immunitario.
La capacità di neutralizzare i radicali liberi, direttamente o indirettamente responsabili o almeno corresponsabili dell'insorgenza di alcune malattie tumorali e l'efficace azione antiossidante nei confronti delle pareti delle cellule, conferisce a questo alimento la caratteristica di "elisir di lunga vita".

Sistema dermo-epiteliale

Antiche civiltà, come quella greca e romana in particolare attribuivano all'olio di oliva proprietà emollienti nei confronti della pelle e di protezione del cuoio capelluto. Veniva usato comunemente, per esempio, per ungere il corpo e ammorbidire la pelle dopo il bagno, oppure veniva usato dagli atleti o dai gladiatori prima e dopo le gare o i combattimenti per massaggiare i muscoli e per proteggere la pelle dal sole.
Sovente l'olio di oliva viene usato nella tradizione popolare come protettivo della pelle, per curare la caduta dei capelli e le canizie (capelli bianchi) precoci. La medicina moderna ha confermato pienamente queste proprietà.

Altri usi

Sembra che l’olio di oliva in molti soggetti dia grande conforto nella cura delle emicranie praticando un delicato massaggio con le dita unte sulle zone della testa interessate. Importanti azioni toniche, astringenti, cicatrizzanti e febbrifughe sono attribuite ai decotti di foglie di olivo, che sembrano possedere anche effetti ipotensivi (in grado di abbassare la pressione arteriosa), diuretici (che aumentano la secrezione di urina) e ipocolesterolemizzante (in grado di ridurre il livello del colesterolo).